SANTE MESSE SETTIMANALI ( dal 14 al 21agosto 2016)
13 Agosto 2016
INTERPRETAZIONE DELLA CONVERSIONE DI AGOSTINO
13 Agosto 2016

SANT’AGOSTINO: LA CONVERSIONE

STORIA DELLA CONVERSIONE

Agostino era stato educato cristianamente  dalla madre Monica, fin da piccolo era stato accolto nella chiesa come catecumeno, ma alle soglie dell’adolescenza si era smarrito. Allo smarrimento morale si accompagnò la ribellione ad ogni freno educativo e religioso.

Era però un giovane molto dotato, critico, desideroso di conoscere e di ricercare, fondamentalmente onesto. Avrebbe intrapreso la strada della filosofia che allora ,secondo Cicerone, significava la strada della virtù e della sapienza, ma lo rodeva un tarlo di una malattia che si presentava con facce diverse (orgoglio, presunzione, sensualità…) e lo condizionava molto. Sono gli anni dello studio, delle responsabilità( famiglia, lavoro, emigrazione) ma anche delle fughe da se stesso e dal modello presentatogli dalla madre e dalla chiesa cattolica.

Nel periodo più difficile , il Signore gli pose accanto delle guide: da Ambrogio a Simpliciano, da Giovanni evangelista a Paolo apostolo e ancor sempre sua madre. Nell’estate del 386, a 32 anni, la potenza della Grazia divina lo convinse a lasciarsi guarire e riguadagnare tutto: se stesso, la sua cultura,una carriera che non sia soggetta alle condizioni del tempo, alle idee correnti e tutto pose al servizio del Signore. Nella Pasqua del 387 il battesimo sugellerà questo cambiamento di rotta; questa conversione sarà la sua vita, il punto di partenza per una conversione continua.