Appuntamenti della settimana
26 Novembre 2016
IL SEGNO DELL’AVVENTO per i ragazzi del catechismo di 2a e 3a media
26 Novembre 2016

MESSAGGIO DEL GRUPPO CRESIMA E GIOVANISSIMI

ELISABETTA, UNA DONNA RARA…

 

Elisabetta, parente di Maria Vergine, è la sposa di Zaccaria e la madre di  Giovanni Battista.
I due coniugi, data l’età avanzata, avevano perso le speranze di diventare genitori. Zaccaria ebbe la visione di un angelo che gli annunciò la nascita del futuro figlio che doveva chiamarsi Giovanni. L’angelo avendo capito che Zaccaria non credeva al suo annuncio decise di ammutolirlo fino alla nascita del bambino. Al sesto mese di gravidanza, Maria venuta a sapere che sua cugina Elisabetta aspettava un bambino, gli andò a far visita.
Alla nascita di Giovanni, Zaccaria riprese la parola.
Elisabetta rimase segregata in casa per cinque mesi, quasi a voler meglio preservare il suo tesoro e la sua gioia.
Si può considerare  Elisabetta come una persona accogliente nei confronti di Maria, generosa perché sa ascoltare, fedele perché non giudica, paziente, da sostegno e ti da consigli.
Paragonando Elisabetta  ai giorni nostri,  la sua personalità è particolare  da trovare perché le persone come lei sono molto rare. Il modello che più corrisponde alla nostra situazione è Madre Tersa di Calcutta; la donna che accoglie chi non ha nessuno che lo accoglie, la donna che sorride a chi non ha nessuno che gli può sorridere, che accarezza il volto e la mano di chi non riceve da nessun altro una carezza.

Elisabetta capisce ciò che Dio ha fatto in Maria, la sua cugina, e loda Dio per queste sue azioni.