22 Luglio 2018
21 luglio 2018
Commento al Vangelo del 22/07/2018
21 luglio 2018

Commento al Vangelo del 15/07/2018

Commento di padre Ermes Ronchi

I dodici, senza parole, con il loro stile di vita, contestano il mondo dell’accumulo, del­l’apparire, del denaro. Proclamano: «ci sono due mon­di, noi siamo dell’altro» (Cri­stina Campo). In questo mondo altro, la forza non risiede nei grandi mezzi mate­riali, ma nel fuoco interiore, nel suo contagio misterioso e lucente. La povertà dei di­scepoli fa risaltare la potenza creativa dell’amore.

Entrati in una casa lì rima­nete. Ecco il punto di appro­do: la casa, il luogo dove la vi­ta nasce ed è più vera, ab­bracciata dal cerchio degli affetti che fanno vivere. E il Vangelo deve essere signifi­cativo lì, nella casa, deve par­lare e guarire nei giorni delle lacrime e in quelli della festa, quando il figlio se ne va, quando l’anziano perde il senno o la salute…